15 novembre (IV e ultimo)

Era un due gennaio, come oggi, il giorno della diagnosi formulata dalla schietta e brava dottoressa; il resto della storia l’ho scritto poi minuto a minuto, davvero minuto a minuto, – perché quella era la misura di tempo concesso – sotto gli occhi di tutti, fino a qui.

La mia non è una narrazione singolare, speciale, eroica, perché riguarda qualcosa che è capitato o sta capitando ad almeno altri tre milioni di persone, oggi, in Italia. E non ho formule né consigli da dispensare in merito, perché non ho escogitato nulla che si discosti dal modo di stare, pensare e agire che applico in qualsiasi situazione, avversa o meno, nella vita quotidiana. Ho fiducia nella scienza. Nella sanità pubblica. E nella cultura. Nella maniera in cui l’ho usata come scudo, culla, traino, quando la burrasca è diventata tsunami. Trovo le lamentele un inutile dispendio di energia e, nella vita, ho sempre schivato i tragici e gli eccessi, compresi quelli di gioia: faticosi. Amo la frugalità e la misura, l’istante e la briciola, la cura, la cosa che dura. Le parole su cui m’inceppo quando traduco. Il senso d’impunità delle domeniche d’inverno, quando scendo a comprare i giornali col pigiama sotto il cappotto, per poi risalire di corsa a leggere tra le coperte. Arrivare agli appuntamenti sul filo del rasoio, apurar, una specializzazione; fare come se ci fosse ancora un secondo in più, sempre. Dire l’amore che sento. Scrivere stasera a mia madre: “È il due gennaio, sono passati tre anni”, e lei che risponde “Fra tre anni saranno sei”.

È andata così. È un anno nuovo.

Annunci

Informazioni su monicarbedana

Sono un traduttore e dirigo la scuola ELE USAL di Torino. Vengo da Salamanca e, prima ancora, da Padova.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a 15 novembre (IV e ultimo)

  1. Lia ha detto:

    Fra tre anni saranno sei, che frase bellissima.
    È un anno nuovo, spero sia quello in cui ci rivedremo. Ciao, Monica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...