(Ri)tradurre i classici

20180614_232850

“Io, come lingua inventata, ho pensato che parlo dell’italiano”.

(da domani a domenica dieci giovani aspiranti traduttori vengono da tutta Italia a scuola per il primo seminario di traduzione e ritraduzione dei classici. lavoreremo come se fossimo in casa editrice e i racconti tradotti verranno pubblicati da Elliot. io proverò a convincere i ragazzi del perché il traduttore non deve pensare di tradurre solo per i secchioni e di come Javier Marías dice sempre che se un giorno fondasse una scuola di scrittura non ammetterebbe nessuno studente che non avesse mai tradotto nulla in vita sua. e poi farò il punto su quell’impresa ardua -ma non impossibile- e appassionante che è presentare una proposta letteraria. sono le notti in cui sogno di non saper più parlare in italiano. ma non sarebbe grave. mi capirebbero comunque in altri 23 Paesi)

20180614_230856

Annunci

Informazioni su monicarbedana

Sono un traduttore e dirigo la scuola ELE USAL di Torino. Vengo da Salamanca e, prima ancora, da Padova.
Questa voce è stata pubblicata in tradurre, Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...