Una sicurezza calma e grande

20180608_180509

Tra ricordare e scrivere dovrebbe intercorrere appena il tempo di un fruscio d’ali, perché tardando oltre finiamo per ricordare le cose come avremmo voluto che fossero, non come sono davvero state.

Quarantaquattro anni separano l’edizione de “Il bosco degli urogalli” di Mario Rigoni Stern che appare in foto da quella che sta per uscire, sempre per Einaudi, con la prefazione di Paolo Cognetti. La mia è del 1974, la prima nei “Coralli”, e in realtà non è affatto mia (se ci penso, non ho e non ho mai avuto niente di mio, eccetto le parole), era del mio papà.

Come tutti i libri del Mario, che non ho ereditato, che custodisco soltanto, contiene una sua dedica molto personale: parla di boschi, di silenzio, di spari. Dell’Altipiano. Di passioni condivise.

Scrivere e ricordare dovrebbero essere i lati di una cerniera che si chiude, e in quel bacio i denti si incastrano in perfetta unione. Così, infatti, è nato “Il sergente nella neve”, da un ricordo senza sedimenti, senza il tempo di compiacersi con se stessi per aver resistito all’impossibile.

“Il bosco degli urogalli”, invece, contiene una memoria antica come il mondo eppure inalterabile: il rumore di uno stormo di cesene; un ermellino immobile; forcelli, coturnici, pernici; francolini, caprioli, lepri; allodole, fringuelli, becchincroce. Pernici bianche.

Contiene anche l’idioletto di quella memoria, fatta d’intimità essenziale, pudica e tenerissima; in famiglia, con gli amici, con la persona amata.
“-Che tempo fa?-Nevica.-Matto!Torna a letto.-Ciao.-Abbi prudenza.-Ciao, dormi”.

Fucile in spalla, uscire di casa prima dell’alba, “le montagne attorno (…) mi davano una sicurezza calma e grande che nessuna cosa avrebbe potuto darmi”.

Come invidio i lettori che per la prima volta conosceranno grazie a questo libro la “sicurezza calma e grande” della scrittura del Mario.

Mario Rigoni Stern, “Il bosco degli urogalli”, Einaudi. Prefazione di Paolo Cognetti, giugno 2018. Nuova edizione, a 10 anni dalla morte dell’autore.

20180607_234302

Annunci

Informazioni su monicarbedana

Sono un traduttore e dirigo la scuola ELE USAL di Torino. Vengo da Salamanca e, prima ancora, da Padova.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...