Roselline

roselline

Sei dei miei se hai trascorso l’infanzia a riprodurre e riempire cornicette senza mai smarginare, fedele al quadretto e alla disciplina, con la calma un po’ altezzosa di chi non conosce il subbuglio del rifacimento, della cancellatura.

Se al mattino ti svegli con fame nella pancia e nella testa e poi gratti la carta del plum cake fino all’ultima briciolina, e raspi via le parole fermandoti a un millimetro dalla carne viva, che non ne servono mica tante, di parole, per dire le cose e alimentarti.

Se pensi che gli intimi siano quelli di cui conosci la calligrafia, e tutti gli altri son conoscenti.

Se fai durare gli oggetti -la camicia da notte della bisnonna e i suoi cent’anni di gratitudine per essere ancora in uso sulla pelle di un vivo- perché è un allenamento a prendersi cura costante delle persone.

Se sei più di Foscolo

L’inclito verso di Colui che l’acque
Cantò fatali, ed il diverso esiglio

che di Leopardi.

E più di Fray Luis che di Lorca.

Se sei di Fray Luis, soprattutto, che era un sublime, rognosissimo traduttore, che non smarginava mai le cornicette se non per il più valido dei motivi:

Béseme de besos de su boca; que buenos [son] tus amores más que el vino*.

Insomma, fammelo sapere, se sei dei miei.

 

 

*Il Cantico dei Cantici, capitolo primo, tradotto da Fray Luis de León. Per difendere la sua traduzione trascorse in un carcere dell’Inquisizione più di quattro anni.

Di Fray Luis de León e della sua libertà intellettuale parlerò domani pomeriggio a scuola; domani mattina, invece, alle 10.30, alla Biblioteca Civica Centrale racconterò la storia della Biblioteca Antica dell’Università di Salamanca (sono un po’ in ansia, sì).

Su Left di questa settimana (il numero 15) ho scritto del racconto in America latina, del perché è nato lì e quali sono le migliori raccolte pubblicate quest’anno sul mercato editoriale italiano.

DauyZ5zXcAA361H

Smarginando cornicette ho trovato questa foto insieme a mia madre, a Madrid, un mese di aprile. Era il 1980. È ancora bella così, mia madre. E pure Madrid.
20180415_193323

Annunci

Informazioni su monicarbedana

Sono un traduttore e dirigo la scuola ELE USAL di Torino. Vengo da Salamanca e, prima ancora, da Padova.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...